Sabato, 20 Gennaio, 2018
Tu sei qui : Home News

Ultime Notizie
The latest news from the Joomla! Team

Riconoscimento qualifiche professionali nell'U.E.: revisione della Direttiva 2005/36/CE PDF Stampa Email
Scritto da Segreteria Scientifica   
Martedì 05 Luglio 2011 10:41

Riconoscimento qualifiche professionali nell'U.E.: come facilitare lo spostamento da un paese UE all'altro dei professionisti europei?

Facilitare lo spostamento da un paese UE all'altro dei professionisti europei, fare in modo che avvocati, medici, architetti, infermieri, guide turistiche, fisioterapisti possano seguire senza difficoltà le necessità del mercato. Solo in questo modo il mercato unico riuscirà a contribuire concretamente a rendere più competitiva l’economia europea e a sostenere la crescita e la creazione di occupazione.
Un obiettivo che può essere raggiunto con la nuova carta professionale, un "tesserino" europeo che faciliterà il riconoscimento delle qualifiche del professionista in un altro Stato Membro UE. E' una delle idee avanzate dalla Commissione europea per rendere più moderna la direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali che risale al 2005.
Il processo di revisione della Direttiva 2005/36/CE è cominciato con la pubblicazione di un Libro verde e il lancio di una consultazione che coinvolge tutte le associazioni di categoria: i loro pareri e osservazioni sono attesi entro il 20 settembre. La Commissione europea organizzerà una conferenza il 7 novembre, per poi lanciare una proposta legislativa entro la fine dell'anno.

La Direttiva sulle qualifiche professionali regola 4.700 professioni. La Commissione UE punta a rinnovarla adeguandola sia ai processi tecnologici intervenuti nei diversi campi professionali, sia alle possibilità di semplificazione che internet oggi permette. Un ruolo fondamentale sarà svolto dal Sistema d'informazione del mercato interno (IMI), che consentirà una stretta e rapida collaborazione tra autorità competenti degli Stati Membri.

Ogni commento e suggerimento può essere inviato anche al Dipartimento Politiche Comunitarie al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Direttiva 2005/36/CE

Guida utente

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Luglio 2011 11:05
 
Consiglio di Stato n. 3641 del 15 giugno 2011 - risarcimento danni per rilascio PDS in ritardo PDF Stampa Email
Scritto da Segreteria Scientifica   
Mercoledì 22 Giugno 2011 09:23

Il Consiglio di Stato esclude i presupposti per il risarcmento del danno per lamentato ritardo nel rilascio del permesso di soggiorno.

Per visualizzare la sentenza, clicca qui

 
Tribunale di Milano 4/04/2011: accesso extracomunitari a pubblico impiego PDF Stampa Email
Scritto da Segreteria Scientifica   
Lunedì 23 Maggio 2011 15:33

 

Con tale sentenza il Tribunale di Milano ha dichiarato discriminatorio l’inserimento del requisito della cittadinanza italiana o comunitaria nelle selezioni relative ad impiego pubblico, non inerenti l’esercizio di pubblici poteri o funzioni di interesse nazionale.

Per visualizzare la sentenza, clicca qui

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2011 15:33
 
Cassazione, sez. I, 7614 del 4/04/2011: riconoscimento dello status di apolide PDF Stampa Email
Scritto da Segreteria Scientifica   
Lunedì 23 Maggio 2011 15:32

 

Il procedimento riguardante il riconoscimento dello “status” di apolide, in mancanza di diversa esplicita previsione legislativa, deve essere assoggettato alle forme proprie del giudizio ordinario di cognizione e si deve svolgere in contraddittorio con il Ministro degli Interni.

Per visualizzare la sentenza, clicca qui

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2011 15:32
 
Ordinanza n. 139 del 15/04/2011: inammissibilità questione accesso stranieri a P.A. PDF Stampa Email
Scritto da Segreteria Scientifica   
Lunedì 23 Maggio 2011 15:24

 

La Corte dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell'articolo 38, comma 1, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (TU in materia di lavoro alle dipendenze delle P.A.), sollevata, in riferimento agli articoli 4 e 51 della Costituzione, relativamente all’accesso al pubblico impiego dei cittadini extracomunitari.

 

Per visualizzare la sentenza, clicca qui

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2011 15:25
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 8